L’uomo è dannoso per il 5G

Oggi vorrei raccontarvi di un potenziale rischio a cui tutti siamo esposti, anche se nessuno ve ne sta parlando.

Andiamo per ordine: cosa sono le onde elettromagnetiche?
Per farla breve, sono dei campi magnetici ed elettrici oscillanti che possono propagarsi nel vuoto.

Ma quanti paroloni, Loreto! Facci un esempio!” mi direte voi.
Va bene: a questa famiglia appartengono sia i segnali radio che la luce visibile (con tutti i suoi colori) e pure i raggi X… Quelli con cui ci facciamo i selfie scheletrici dal dentista, per intenderci.
Le “cose” che vi ho elencato sembrano tanto diverse, eppure sono tutti la stessa cosa: radiazione elettromagnetica.

L’unica, importantissima, differenza fra loro è data dalla frequenza.
La frequenza è associata all’energia di una determinata onda elettromagnetica: piú la frequenza è grande, piú l’onda in questione è energetica e potenzialmente pericolosa

Potete convincervi facilmente guardando il grafico: tutte le radiazioni tendenzialmente piú pericolose sono nella parte sinistra: ultravioletti – non dimenticate la crema solare quando uscirete di casa! – raggi X – che è il motivo per cui il dentista scappa via dalla stanza quando fate la radiografia e raggi gamma, di cui vi sconsiglio caldamente l’uso.

Un esempio a caso, la tecnologia 5G è intorno a 1010 s-1, quindi nel reame delle microonde: attenzione, non tutte le microonde hanno la frequenza del vostro fornetto, che dovrebbe essere intorno a 109 s-1.

Il sole produce radiazione elettromagnetica?
Sì, come tutti I corpi caldi: dicasi la cosiddetta “radiazione di corpo nero”.
A questo proposito c’è una formula semplicissima, chiamata Legge di Wien:

Temperatura = b \times \frac{frequenza }{velocità\space della\space luce}
  • La temperatura è espressa in Kelvin (es. 25 °C = 298 K);
  • b è una costante che possiamo approssimare a 0.003 m * K;
  • c è la famosa velocità della luce, circa 300 000 000 m / s.

Potete provare ad usare la formula per calcolare la temperatura del sole semplicemente guardandolo.
Che colore è? Cercate la frequenza di questo colore e calcolate la temperatura della superficie solare…

Noi emettiamo?
La temperatura del corpo umano è nota (37 °C = 310 K).
Usiamo la formula su di noi:

310 K = 0.003 \space m\times K \times \frac{frequenza}{ 300 000 000 \space m / s}
 frequenza = \frac {310 \space K \times 300 000 000 \space m / s } {0.003 \space m \times K} = 3.1 \times1013.

Ora guardiamo al grafico: emettiamo nell’infrarosso.
Siamo delle lampadine di luce infrarossa rinchiuse in casa, ed è per questo che le telecamere infrarosse ci vedono benissimo anche al buio!

Ma attenzione: la luce infrarossa è molto piú energetica delle microonde: come dicevamo, piú si è a sinistra del grafico piú si è energetici.

Questo significa che vostra madre è potenzialmente molto piú pericolosa delle antenne 5G che hanno di colpo suscitato tanta apprensione e sconvolto il web, con o senza ciabatta in mano.

Insomma, tutti quanti: i vostri migliori amici, parenti, il vostro cane… Lui poi ha una temperatura corporea leggermente maggiore… peggio ancora! 

Ma quindi, avete capito COSA VI STANNO NASCONDENDO?

I libri, vi stanno nascondendo i libri di scuola.

Loreto Misuraca
“Il sonno della ragione genera mostri”

Lascia un commento

Chiudi il menu